fbpx

Riflessioni

Home/Riflessioni

“Via di qua. Imparare a morire” Umberto Curi

Libri e riflessioni sulla morte : "Via di qua. Imparare a morire" del filosofo Umberto Curi. Un excursus dettagliato sul concetto di morte nella storia dai miti della tragedia greca a Kafka.

By |4 Luglio 2015|Categories: Letteratura, Riflessioni|

Diamanti dalle ceneri dei defunti: opinioni favorevoli e diffidenza

Dalla cremazione al diamante un salto oltre la tradizione che incontra critiche ed estimatori. Perché questa nuova forma di sepoltura non è da giudicare ma da capire.

By |26 Giugno 2015|Categories: News, Nuove forme di sepoltura, Riflessioni|

Il libro tibetano dei morti – Bardo Thodol

Che cosa succede quando si muore? Dove si va? Che cos'è e com'è l'Aldilà? Sono queste le domande alle quali il libro tibetano, titolo originale Bardo Thodol, cerca di rispondere.

By |13 Giugno 2015|Categories: Letteratura, Riflessioni|

Immaginare la propria morte e il ricordo che gli altri avranno di noi

Immaginare la propria morte. Quale sarà la nostra eredità spirituale? Quali sono gli aspetti più importanti della storia della nostra vita? come possiamo lasciare un ricordo indelebile di noi a chi ci ha amato?

By |30 Maggio 2015|Categories: Riflessioni|

Autodeterminazione del fine vita e il Testamento Biologico in Italia

Il testamento Biologico sui trattamenti sanitari è un documento in cui indicare a quali terapie ricorrere e soprattutto quali trattamenti rifiutare, in caso di grave incidente o malattia terminale

By |21 Maggio 2015|Categories: Riflessioni|

Vilipendio d’immagine?

Nel corso di una recente manifestazione fieristica di rilievo nazionale dedicata al settore funerario è capitato di veder pubblicizzare un'impresa fornitrice di articoli funerari con una fotografia di Steve Jobs accanto a una bara. Viene da domandarsi se sia decoroso sfruttare in tal modo l’immagine di un defunto.

By |5 Novembre 2013|Categories: News, Riflessioni|

La morte non esiste

Si avvicina la fine di ottobre e il giorno della Commemorazione dei Defunti, il “giorno dei Morti”. Ma cosa è la morte? Per il medico, è quando l’elettroencefalografo non riceve più nessun segnale, e la sua penna segna una linea piatta. Questo è certamente vero, ma la morte è solo questo?

By |22 Ottobre 2013|Categories: Riflessioni|

Il cimitero è morto. Parte quinta

Il cimitero non è il posto dove si possa elaborare un lutto, non è un luogo della memoria del defunto, ma una sorta di discarica per la raccolta e il trattamento di rifiuti speciali: le salme degli umani. Bisogna pensare a forme più “pulite”.

By |31 Luglio 2013|Categories: Nuove forme di sepoltura, Riflessioni, Sepolture|

Il cimitero è morto. Parte quarta

A cosa serve continuare ad alimentare quest’idea che i morti devono stare con i morti? I cimiteri non sono luoghi di riflessione e neppure di armonia con il ricordo del caro estinto. no spazio non a buon mercato e che per di più non serve a nulla.

By |31 Luglio 2013|Categories: Riflessioni, Sepolture|

Il cimitero è morto. Parte terza

Dal punto di vista di un’ecologia razionale, non c’è alcun dubbio che la cremazione riduce l’impatto ambientale. Si tratta di una scelta di maturità civile e sociale che rispetta il prossimo e l’ambiente e che dovrebbe essere incentivata.

By |24 Luglio 2013|Categories: Riflessioni, Sepolture|

Il cimitero è morto. Parte seconda

Il problema dei cimiteri esiste eccome, tra qualche anno i decessi supereranno le nascite e i posti sono limitati. Dove metteremo tutti questi morti?

By |23 Luglio 2013|Categories: Riflessioni, Sepolture|