L’Università di Padova in collaborazione con la Onlus De Leo Fund invitano le persone che hanno perso un proprio caro per suicidio a compilare un questionario anonimo online. Il fine è quello di giungere a una conoscenza più approfondita a livello nazionale e poter migliorare i servizi rivolti a chi sta affrontando questo tipo di lutto.

L’indagine è coordinata da due ricercatrici dell’Università degli Studi di Padova: Lorenza Entilli, psicologa e dottoranda nel Dipartimento di Psicologia Generale, e Sabrina Cipolletta, prof.ssa associata di Psicologia nel Dipartimento di Psicologia Generale e docente di Psicologia Sociale della Salute. La Onlus De Leo Fund, partner del progetto, si occupa invece di fornire supporto psicologico gratuito proprio alle persone che stanno affrontando un lutto per suicidio.

Il questionario si rivolge a chi ha perso una persona per suicidio, indipendentemente dal tempo trascorso dalla perdita, purché ci sia stato qualche tipo di relazione con la persona deceduta (familiare, amica/o, collega). Il contributo di ciascuno può essere fondamentale per permettere di avere un’idea più precisa sulle modalità di supporto al lutto traumatico in Italia e per consentire di progettare interventi più adeguati per chi ha perso una persona cara per suicidio.

«Poco sappiamo su quanto, in Italia, siano disponibili servizi per il supporto alle persone che si trovano a dover affrontare questa tipologia di lutto – si legge in una nota diffusa dalla dottoressa Entili, referente dello studio -. Chiediamo di partecipare alla nostra indagine rispondendo a un questionario anonimo online, che si trova a questo link: https://bit.ly/2HxNuF2».

Comments

comments

banner_algordanza_206x120