Andrea_Bizzotto

E’ morto questa mattina all’alba, all’età di 33 anni, Andrea Bizzotto. Originario della provincia di Padova e residente in Germania, aveva commosso il mondo raccontando la sua storia di malato terminale di una rara forma di tumore.

Padre di una bimba di due anni, Giulia Grace, Andrea Bizzotto aveva deciso di pubblicare un libro “Storia di un maldestro in bicicletta” per tramandare la memoria di sé anzitutto alla figlia. «Giulia tu sei la cosa più preziosa ed importante che ho – scrive Andrea nel libro – e sei la persona che più amo. Sono così fiero di essere tuo papà. Questo libro rappresenta un piccolo passo di quello che sono ed ero. Spero un giorno lo leggerai e potrai filtrare il buono dal meno buono». «Lei non merita di perdere il suo papà e io, nonostante i miei errori, mi merito di poterla crescere. Sono diventato bravo con lei, mi reputo un buon papà, la amo, giochiamo e passiamo così tanto tempo assieme e lei è sempre più legata a me».

La notizia della sua scomparsa è stata data dalla moglie su Facebook ma, consapevole della fine imminente, era stato proprio Andrea Bizzotto a lanciare un ultimo messaggio su Instagram «E’ solo questione di tempo… ci vediamo dalla mia stella».

«Andrea se n’è andato questa notte – scrive l’amica Rebecca Frasson, autrice della prefazione del libro -. Ma noi tutti sappiamo che la bicicletta non si ferma: lui ha pedalato così tanto e ora tocca a noi. Ciao Biz. È stato un onore. È stato folle. È stato bellissimo»

Il ricavato dalla vendita del volume sarà destinato a un fondo per la piccola Giulia.

Link alla pagina Facebook di Storia di un maldestro in bicicletta

Andrea_Bizzotto_from_my_star

Comments

comments

banner_algordanza_206x120