"Roma cimitero Verano tomba Trilussa" di Alessio Damato - Opera propria. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons - https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Roma_cimitero_Verano_tomba_Trilussa.jpg#/media/File:Roma_cimitero_Verano_tomba_Trilussa.jpg

“Roma cimitero Verano tomba Trilussa” di Alessio Damato

Roma la città eterna ospita tanti di quei luoghi meravigliosi, ricchi di fascino e storia che senz’altro in pochi avranno pensato di visitare il suo cimitero più importante, il Verano. Magari in tanti sono stati a vedere il famigerato cimitero acattolico alla Piramide, tralasciando il primo, ma decisamente suggestivo,  cimitero comunale di Roma.

Terra di sepoltura da almeno venti secoli, il cimitero del Verano ha ospitato la prima necropoli  già al tempo dei romani e ancora oggi se ne possono ammirare i resti nelle catacombe di Santa Ciriaca. Una lunga storia accompagna questo cimitero, che si può dedurre anche dal nome,  Verano che deriva all’antico campo dei Verani, gens senatoria ai tempi della repubblica romana.

Il cimitero moderno fu istituito durante il regno napoleonico del 1805-1814 su progetto di Giuseppe Valadier tra il 1807 e il 1812, in ossequio all’editto di Saint Cloud del 1804, che imponeva le sepolture al di fuori le mura delle città.

Poco conosciuto anche dai romani stessi, il cimitero del Verano custodisce le esequie di illustri personaggi, politici e artisti, da Togliatti a De Gasperi,  Andreotti, De Sica, Sordi, Fabrizi, Mastroianni, Manfredi, Gassman, Mameli e Corbucci. Un luogo estremamente ricco di arte che costituisce un museo a cielo aperto colmo di testimonianze della nostra storia moderna e contemporanea.

L’attuale configurazione del cimitero è successiva al bombardamento del 19 luglio 1943 del quartiere San Lorenzo, in cui il Verano subì danni localizzati in tre aree: l’ingresso monumentale con il Quadriportico ed il Pincetto, gli uffici della direzione e la zona davanti al Sacrario Militare.

Dunque anche se il cimitero del Verano non è nella lista delle cose da vedere assolutamente a Roma, per chi trova affascinante il riposo eterno vale sicuramente la pena di fare una passeggiata, per perdersi tra le antiche tombe e il suggestivo silenzio, a dispetto della caotica e distratta città che lo circonda.

E’ possibile visitare il Cimitero del Verano anche attraverso tour guidati, per avere maggiori informazioni è possibile contattare il call center dei Cimiteri Capitolini: 06492361 (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 14).

Orario di apertura e chiusura al pubblico
dal 1° ottobre al 31 marzo 7.30 – 18.00
dal 1° aprile al 30 settembre 7.30 – 19.00
comprese le feste del 5, 6 e 25 aprile, 1 maggio, 2 e 29 giugno, 15 agosto 2015

Comments

comments

banner_algordanza_206x120