liberatv.ch – 11 settembre 2013. Cremazione Lombardia in Ticino

E il Ticino scopre il turismo italiano della cremazione

Pochi e vetusti i crematori, incapaci di soddisfare la richiesta, oltre a problemi burocratici che creano lunghi tempi d’attesa. Questi i motivi del boom di salme provenienti dall’Italia per essere cremate nel nostro Cantone

Lugano – Turismo della cremazione in Ticino? Viene quasi da definire così il viaggio che molte salme italiane intraprendono da oltre confine per arrivare nei nostri crematori. Marco Seitz, impiegato presso il centro funerario luganese, conferma che i casi sono aumentati, “è normale che la gente, vedendo sempre più carri funebri con targhe italiane, si chieda cosa stia succedendo. La spiegazione a questo fenomeno è molto semplice, nel nord Italia la cremazione è aumentata in modo esponenziale, ma lo stesso non è successo con le strutture, che sono carenti. Perciò, anche per evitare lunghi tempi di attesa, molti vengono in Svizzera, dove il servizio è più celere”.

Sulla portata del fenomeno si esprime anche Emiliano Delmenico, direttore dello stesso centro, che continua: “È difficile esprimersi con numeri assoluti, perché bisognerebbe sommare i casi di tutti i centri in Ticino. Si può però dire che in Italia, a partire dal 2005 si è scoperta la cremazione. Se prendiamo Milano ad esempio, ha ormai superato il 50% dei casi, passando da una tradizione di sepoltura a una di cremazione”. […]

Cremazione Lombardia in TicinoArticolo integrale: link

Comments

comments

banner_algordanza_206x120