Tanexpo 2014Grande attenzione ai mercati esteri, particolarmente a quelli dei Paesi emergenti nei quali esiste una forte richiesta di prodotti, di innovazione, ricerca e qualità del Made in Italy: si conferma formula di successo esportata anche all’estero e leader mondiale del settore funerario la fiera Tanexpo, Esposizione Internazionale di Arte Funeraria e Cimiteriale che si è chiusa il 23 marzo al quartiere fieristico di Bologna con 16.500 visitatori totali. Un target selezionato di visitatori, professionisti del settore funerario e cimiteriale, dei quali il 73% sono titolari o responsabili degli acquisti e degli investimenti.

Tanexpo, vero punto di riferimento per il sistema funerario e cimiteriale, ha fondamenta solide e si basa essenzialmente sul prodotto italiano di qualità e sull’eccellenza internazionale. Il lavoro fatto dalla manifestazione per promuovere l’internazionalizzazione e lo sviluppo in altre aree geografiche, nelle quali si intravedono grandi potenzialità per le esportazioni dei prodotti italiani, ha dato i risultati sperati: nell’edizione 2014 è stata forte la presenza dei visitatori da tutto il mondo (+25 % di visitatori esteri) dall’Europa all’Asia, dal Nord e Sud America fino all’Africa, dal Medio Oriente all’Australia.

Tanexpo offre il meglio della produzione funeraria e cimiteriale italiana e internazionale in un appuntamento biennale che da oltre vent’anni copre 23.000 metri quadri di esposizione, con 200 espositori nel 2014.

L’unica piattaforma internazionale che si conferma, con la sua consolidata esperienza, un motore per l’economia del settore e per il suo costante sviluppo in un’ottica di nuove sinergie commerciali per raggiungere mercati sempre più ampi.

“L’appuntamento di Tanexpo – spiega il presidente Nino Leanza – ha ribadito la centralità della manifestazione per il comparto funerario sia dal punto di vista dell’attenzione istituzionale che per la presenza di tutte le associazioni del settore, sia nazionali che straniere”.

Tra i temi salienti di Tanexpo 2014, è emersa durante l’inaugurazione, il 21 marzo, anche una riflessione sul disegno di legge S1208, per innalzare il tetto della detraibilità dalle dichiarazioni dei redditi delle spese funerarie, presentato recentemente dal Senatore Stefano Vaccari e che lui stesso ha illustrato durante la manifestazione bolognese.

L’attenzione delle istituzioni è stata confermata nella giornata di sabato 22 marzo, con la visita a Tanexpo (presso lo stand EFI, Eccellenza Funeraria Italiana) dell’On. Luca Lotti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri: “E’ opportuno rivedere la normativa, in quanto è dai tempi del Regio Decreto del 1935 che non viene più aggiornato e credo che come Governo possiamo prenderci l’impegno di riorganizzare questo settore dal punto di vista legislativo e normativo, andando incontro a dei criteri riorganizzativi che possono dare requisiti di trasparenza e qualità al servizio per renderlo competitivo in Italia e in Europa”.

Comments

comments

banner_algordanza_206x120