casa-rosa-cimitero-per-animali-romaSempre più presenti nella nostra vita e nelle nostre case, gli animali domestici sono ormai parte integrante delle famiglie ecco perché la richiesta di servizi funerari per porgere l’ultimo saluto ai nostri amici a quattro zampe è in costante aumento.

Affrontare la realtà della perdita non è facile, neanche quando chi ci lascia è un animale che ci ha fatto compagnia e donato amore per tanti anni. In una società dove sempre più spesso il  rapporto dell’uomo con gli animali è intenso e dove la cura e l’attenzione per essi è in costante aumento, il servizio funebre per animali è diventato una consuetudine.

Tantissime le onoranze funebri specializzate in questa tipologia di attività che viene curata in ogni dettaglio: dal ritiro della spoglia da casa o dalla clinica veterinaria, al trasporto al crematorio, fino al disbrigo delle pratiche burocratiche presso l’Asl oltre l’organizzazione di un momento per dare l’ultimo saluto prima di procedere alla cremazione o alla sepoltura.

Esistono anche dei cimiteri per animali: quello più famoso è a Roma si chiama la Casa Rosa, ed è “l’unico cimitero per animali con licenza comunale” si trova nel quartiere Portuense ed un piccolo colorato angolo dei ricordi.  Ma anche altre città si stanno organizzando e quindi presto, entro il 2015, anche per i genovesi e i milanesi nasceranno altre realtà simili che rispondono all’esigenza di avere un luogo dove ricordare gli amati animali.

Mentre se si sceglie la cremazione, le agenzie funebri si occuperanno del procedimento per poi riconsegnare  le ceneri  dentro un’urna al proprietario, che può decidere di tenerle presso la propria abitazione o ancora, utilizzarle per creare un diamante, un luminoso ricordo del nostro fedele amico.

Come per i resti dei cari defunti è possibile creare un diamante della memoria, anche con le ceneri degli animali,
grazie alla collaborazione dell’azienda Algordanza con Semper Fides che produce diamanti dalle ceneri o da un campione di pelo o di piume del proprio animale domestico, per ricordarlo e tenerlo vicino anche dopo la morte, scegliendo così una suggestiva e alternativa forma di sepoltura.

Comments

comments

banner_algordanza_206x120