Con il film Mia Madre Nanni Moretti racconta l'elaborazione del Lutto. Racconta "di ciò che resta, qui, tra noi, vivi su questa terra ma anche di ciò che resta delle persone che se ne vanno, che muoiono: i libri, i ricordi"