inmiamemoriaNell’era del digitale ad ogni costo e in ogni luogo non poteva non arrivare anche un cimitero virtuale che raccoglie i nomi e i ricordi delle persone defunte.

Il sito web inmiamemoria.com, nato dalla società americana Lindmark International dà la possibilità di rintracciare le tombe di amici e parenti grazie ad una mappa on-line. E’ possibile iscrivere il defunto e poi visitarlo virtualmente inviando in omaggio fiori virtuali: un mazzo di crisantemi finti per 90 giorni sulla home-page-lapide di una persona cara costa 19 euro. Se invece insieme ai fiori si vuole anche accendere un cero il costo sale a 23 euro. Ma le cifre salgono fino a quasi 250 euro per operazioni di sigillo di identità alla tomba del morto e altri optional che mantengono viva la memoria del defunto. Si paga con PayPal o carta di credito, come accade ormai su internet per qualsiasi operazione commerciale.

Il sito inmiamemoria.com si può configurare nelle novità che si stanno avvicendando da qualche tempo del panorama funerario, vedi il discusso diamante della memoria. Come per il diamante anche il cimitero online sarà una novità difficile da assimilare per chi è legato alle tradizioni e considera tutto quello che esce dai canoni un sacrilegio alla commemorazione. Ma lo scopo del sito è quello di alimentare il ricordo per mezzo di una continua comunicazione che solo la rete può dare.

Può sembrare, sciocco affidare il proprio ricordo a un computer ma in realtà il dolore per la perdita ha bisogno di essere canalizzato e il cordoglio, per alcuni, può essere superato solo se condiviso. Dunque se il mondo dei vivi, in larga scala, consuma la sua esistenza sui social network non sarà un problema se i morti entrano in rete per essere commemorati in modo diverso ma probabilmente non meno sentito.

fonte:http://www.doppiozero.com/materiali/commenti/il-sito-dei-morti

Comments

comments